Cereal cookies

mercoledì 10 giugno 2020


https://drive.google.com/uc?export=view&id=1fsoyfMT8FY4VA1sM9scu5Ofpos96TEfb

Voglia di dolce...


Ingredienti:

1 uovo
60 gr. Zucchero di canna
60 gr. Zucchero bianco 
200 gr. Farina 00
70 ml. Olio di semi
1 cucchiaino di lievito 
50 gr. Gocce di cioccolato 

Procedimento:

Rompete l’uovo aggiungete lo zucchero e con l’aiuto di un frustino ottenere una spuma delicata. Dopodiché aggiungete la farina a pioggia, l’olio di semi e il cucchiaino di lievito. Una volta ottenuta una crema omogenea Mettete le gocce di cioccolato. Otterrete una crema che potrete lavorare facilmente. Prendete un cucchiaino e formate delle piccole palline che metterete su una teglia che avrete rivestito con la carta da forno. Una volta ottenuto tutte le palline infornate per sette/ otto minuti a 170°. Potrete gustarle con dello yogurt oppure nel latte. 

Buon appetito!

Skordalia di patate

martedì 9 giugno 2020






Chi è stato in Grecia certamente ricorda come i piatti al ristorante sono quasi sempre accompagnati da salse di vario tipo; le più famose sono la melitzanosalata (paté di melanzane), la taramosalata (salsa di uova di pesce), il famosissimo tzatziki (yogurt, aglio e cetrioli), e la regina dei fritti, la skordalia (si pronuncia “skordalià”). E’ una salsa molto semplice a base di patate, aglio e olio, ma è totalmente “addictive” (dà assuefazione!), almeno per me; è appunto ottima per accompagnare i fritti, soprattutto di pesce.
E’ tanto che mi girava in testa l’idea di cucinarla, e finalmente mi sono deciso.
E’ molto tipica, in accompagnamento a questa crema, da servire di solito con il pesce fritto, un’insalata di rape rosse.


Ingredienti per 5-6 persone:

7-8 patate medio/grandi
7/8 spicchi d’aglio
circa 2 tazze di olio extravergine d’oliva (400 ml)
il succo di mezzo limone
3 cucchiai di aceto di vino bianco
sale

per l’insalata di rape rosse:

1 confezione di rape rosse cotte (4 pz)
sale, pepe, olio, aceto
qualche foglia di menta fresca

Procedimento:

Lavare bene le patate lasciando la buccia. Cuocerle in abbondante acqua salata finché infilando nella polpa una forchetta questa non risulterà cedevole. Scolare, lasciare intiepidire leggermente, pelare le patate poi schiacciarlee con uno schiacciapatate.
Grattugiare l’aglio molto finemente con l’apposita grattugia, o in alternativa ridurlo a crema in un mortaio con qualche chicco di sale grosso, lavorando molto bene fino ad ottenere una pasta molto fine. Lo schiaccia-aglio in questo caso non è adatto, in quanto non riduce abbastanza in crema gli spicchi.
Unire la crema di aglio alle patate, e mescolare bene.
Aggiungere l’aceto e il succo di limone e regolare di sale. Iniziare ad aggiungere poco per volta l’olio, a filo, mescolando con una piccola frusta in continuazione per montare bene la crema, a continuare ad aggiungere finchè l’olio viene assorbito.
E’ bene preparare la skordalia il giorno precedente, quindi conservare in frigorifero ben chiusa con un coperchio o con pellicola.
Per preparare l’insalata di rape rosse: togliere le rape dalla confezione e, se necessario, rimuovere il picciolo. Sciacquare sotto l’acqua corrente, tamponare con carta da cucina poi affettare finemente e porre in una ciotola. Condire con sale, abbondante olio e un poco di aceto, ed aggiungere la menta tagliata a striscioline con le forbici da cucina. 

Buon appetito !

Hummus di ceci



Voglia di viaggiare...


Apprezzatissima da coloro che hanno avuto la fortuna di visitare il Medioriente, la Grecia o l’Israele, questa crema di ceci è sempre più diffusa anche sulle tavole italiane poiché gustosa, sana e facilissima da preparare. Inoltre è spesso amata anche dai più piccoli e da chi non apprezza i ceci interi.
La ricetta che faremo insieme si prepara con i ceci in scatola.
Se però hai un po’ di tempo, ti consigliamo di usare i ceci secchi, ancora più sani e gustosi, e comunque facili da preparare: basta mettere a bagno i ceci in abbondante acqua con un po’ di bicarbonato finché non siano raddoppiati di volume; per questo sono necessarie circa 12 ore. A questo punto, scola i ceci e lessali in acqua lievemente salata fino a che non siano diventati morbidi (per questo servono un altro paio d’ore). Se ne hai voglia, strofina i ceci tra le mani per togliere le pellicine ed avere un hummus ancor più vellutato.
Ricorda poi che per preparare l’humus serve la tahina, una densa salsa di semi di sesamo facilmente reperibile presso gli alimentari etnici, in diverse catene di supermercati o, ancor meglio, presso alimentari kosher (cucina tradizionale ebraica).

Ingredienti:

440 gr di Ceci lessati e scolati
1 o 2 cucchiai di succo di limone
4 cucchiai di olio d'oliva extravergine
2 spicchi d'aglio schiacciati
1 cucchiaino di sale
6 cucchiai di tahina
1 ciuffetto di prezzemolo fresco
1 pizzico di paprika facoltativa

Procedimento:

Frulla tutti gli ingredienti ad eccezione del prezzemolo fino ad ottenere una salsa densa ma senza grumi. Se il composto risulta troppo denso o grumoso, aggiungi un po' di acqua calda di governo o di cottura dei ceci.

Decora con il prezzemolo fresco tritato e, se vuoi, con un filo d'olio extravergine e con un pizzico di paprika... e il tuo hummus è pronto!
Tradizionalmente, l’hummus di ceci si mangia con polpettine di carne o pesce, stick di verdura, falafel di ceci o con pita o pane, ma nulla vieta di spalmarlo su crostini, cracker e qualunque altro alimento tu preferisci.
Una volta preparato, l’hummus può essere conservato per diversi giorni in frigorifero, chiuso in un contenitore o comunque coperto.

Buon appetito !
 
FREE BLOGGER TEMPLATE BY DESIGNER BLOGS